UNA VOLTA NELLA VITA CAPITA LA GRANDE OCCASIONE! CARPE DIEM!


2 GENNAIO 2018 - SI INIZIA DA SOFIA!

volare a Sofia con Giacomo Zucco per costituire la miniera e costituire un punto di vendita di prodotti e servizi (exchange, fondo, bigbit, ekon e tanto altro) ....mentre stanotte eth vola sui massimi di sempre.....criptomarket cap a 630 miliardi....
abbiamo appena investito in 4 pre sale di ico , eidoo è pronta per 8 dollari a marzo.....650 abbonati a bigbit e non è ancora partita la campagna marketing ecc ecc

criptovita! questa è criptovita...adrenalina allo stato puro...



Share/Bookmark

BIGBIT 2018!

AUGURI tutti per un cripto 2018!
Il primo giorno dell'anno ha visto il prezzo dei nostri abbonamenti passare da 800 euro a 1290! Non è piu' un periodo di prova, le cripto sono una realta' e BIGBIT ha saputo imporsi come il miglior servizio in Italia e in Svizzera.
Abbiamo un team dedicato di dieci persone e possiamo avvalerci di un supporto sulla parte tecnica di oltre 30 esperti, sulla parte regolatoria e legale di una decina di profesionisti, di marketing e comunicazione sui social di una quindicina di persone e di tanti altri amici e collaboratori. Nessuna realta' societaria ha le capacita' di analisi cosi approfondite come la nostra .
Possiamo contare su un pool di investitori pari a qualche centinaio di milioni di dollari e questo attira le operazioni migliori. Stiamo aprendo uffici in mezzo mondo e nel 2018 cresceremo, cresceremo..cresceremo
Vogliamo iniziare l'anno con un regalo!
Tutti coloro che vogliono iscriversi oggi mi contattino in privato. ci facciamo gli auguri e possono avere l'abbonamento a soli 800 euro. ma solo per oggi !!!
 i miei contatti : 
mail: mercatiliberi@gmail.com
 telefono 335.6651045
 skype pbarrai 
telegram @wmolugano.


Share/Bookmark

WWW.BIGBIT.CLUB - abbonamento annuo: fino al 31/12/2017 a 800 euro - dal 1 gennaio il costo passa a 1300 euro

ma ripple.....come mai a 0,20 non la voleva nessuno (mentre noi compravamo su www.bigbit.club) e a 2,30 dollari se la strappano di mano mentre noi abbiamo gia' venduto? misteri del mercato
INTANTO DOMANI E' ULTIMO GIORNO PER SOTTOSCRIVERE ABBONAMENTO 

PER UN ANNO A SOLI 800 EURO. dal 2018 il costo sale a 1300.

Share/Bookmark

L'ERA PRIMITIVA DEI DEBITI IN VALUTA FIAT E LA NUOVA FUTURISTICA ERA DEL MONDO DELLE CRITPOVALUTE


Paolo Barrai
www.bigbit.club
Il mondo delle criptovalute  un anno fa capitalizzava 15 miliardi di dollari, oggi circa 40 volte di piu' ovvero intorno ai 600 miliardi. Una creazione di ricchezza velocissima e apparentemente sorprendente per molti che si avvicinano a questo nuovo asset finanziario.
Ma se paragoniamo questa nuova categoria di assets rispetto alle altre attualmente esistenti nel mondo siamo ancora lontani anni luce. Pensate a quanto debito esiste nel mondo...solo in Italia abbiamo  2000 miliardi di debiti pubblici..per non parlare del Giappone o degli Usa..ma anche la Cina o la Francia  ec ecc..sono stracarichi di debiti.
Debiti che sono sotto forma di obbligazioni governative che sono state acquistate da tutti in estrema abbondanza, pur in presenza di tassi a zero (tenuti artificialmente a zero).
 E ricordiamoci che il debito espresso sotto forma di obbligazioni e' credito per qualcun altro....Ovvero valuta Fiat . Euro, dollaro, yen, sterlina ecc ecc non sono altro che valute il cui sottostante non è ne oro ne economia reale ma debito. un debito che non potra' mai essere pagato e che dovra' essere svalutato. E per svalutarlo occorre la creazione di un  nuovo asset finanziario : le criptovalute appunto. 
Senza la creazione di un sostituto assisteremmo a una iperinflazione stile repubblica di Weimar.
Molto meglio l'introduzione di un nuovo sistema monetario capace di sostituire in un decennio il precedente. 
Coloro che rimarranno con valuta fiat e obbligazioni saranno i grandi perdenti dei prossimi 10 anni.
Prendiamo  il forex, il  mercato delle materie prime o l'azionario....si parla sempre di migliaia e migliaia di miliardi, in confronto il mercato delle cripto è un mercato di soli 600 miliardi.
Ma anche questa affermazione merita una importante precisazione altrimenti qualcuno potrebbe non capire in che fase siamo dello sviluppo di questo nuovo asset.
Il mercato delle cripto è composto da oltre 1300 monete, ma le prime 15 per capitalizzazione sono pari a 530 miliardi di dollari.
Non solo, le prime 15 monete sono monete con propria Blockchain. Le Blockchain possono essere paragonate a delle infrastrutture. Supponiamo che si stia costruendo il collegamento ferroviario fra New York e Los Angeles. Bene, invece di avere 1 sola ferrovia, ne abbiamo 15 in competizione fra di loro.
Ognuna con caratteristiche differenti (quella piu' sicura, Bitcoin, quella piu' duttile e facile da usare, eth, quella con piu' privacy , Monero e Zcash o quella per piccole transazioni, iota...ecc ecc)
Queste sono le infrastrutture che supporteranno tutto il business futuro.
Le loro capitalizzazioni possono apparire alte ma se ci pensate bene sono le basi di un nuovo mondo, tutta l'economia si appoggera' su Blockchain.
Accanto alle monete Blockchain abbiamo le ICO . Societa' che raccolgono capitale da investitori per realizzare dei progetti. Questo è un mondo ancora molto piccolo, si parla di non piu' di 60 miliardi di dollari.
In realta' queste monete o token sono Utility token. Una specie di voucher, un buono sconto o qualcosa di simile che il risparmiatore potra' spendere una volta che il progetto che lui stesso ha finanziato verra' realizzato.
Il problema di questi token è molteplice
1) non rappresentano nessuna quota societaria.
2) l'investitore in pratica si innamora del progetto e fa una donazione sulla quale perde il controllo.
3) molte di queste ico si riveleranno scam o incapaci di portare a termine quello che è stato promesso
4) le ico buone genereranno nel futuro degli utili ma gli utili non saranno a favore dei detentori del token bensi' degli azionisti/imprenditori che hanno emesso i token tramite una societa' in svizzera piuttosto che a Singapore. Ai detentori dei token utility nella migliore delle ipotesi non rimarra' che un voucher di valore poco piu' alto di quello che hanno investito.
Il sogno che un utility token possa trasformarsi in riserva di valore (come il bitcoin) rischia nel 99% dei casi di essere una chimera....e viene usato dagli imprenditori per imbonire i loro stupidi investitori.
 Esiste poi una categoria di Utility Token che sono di fatto qualcosa di piu' di un voucher o perche' pagano dividendi (illegali) o perche' con i redditi incassati fanno una specia di buyback della moneta (in gergo burning). Questi utility token presto si trasformeranno in equity token grazie al regolatore. 
Quindi per riassumere, a oggi quasi il 90% di questo mercato cripto è fatto da MONETE O TOKEN INFRASTRUTTURA (blockchain) e solo il 10% da monete / cripto utility di incerto valore futuro.
Una volta che le monete infrastruttura raggiungono un certo grado di maturita' e di facilita' di utilizzo nasceranno servizi sempre piu' evoluti su blockchain.
Infatti la blockchain è incancellabile e quindi un registro pubblico fiduciario. Questo registro sostituisce molte burocrazie e intermediazioni dello stato e delle banche (che sono gli emittenti del debito) . Io mi fido molto di piu' come individuo di regole e contratti scritti su blockchain che di regole e contratti e leggi scritti da governi beceri e corruttibili o da banche semi fallite.
La sostituzione di queste burocrazie e di queste intermediazioni porta a una CADUTA  di valore di certi assets monetari tradizionali verso gli assets blockchain. 
Una currency war che vedra' sconfitte le monete con tanto debito e vincitrici le monete cripto che non hanno debito dietro di se e che verranno utilizzate sia come registro fiduciario per contratti e servizi sia come riserva di valore in quanto rappresentanti una nuova ricchezza (che sostituisce la ricchezza fasulla che è il debito degli stati)
Il passo successivo che vedra' la nascita nel 2018 sono gli EQUITY TOKEN.  ovvero delle Cripto monete rappresentative di quote societarie o di royalties riscuotibili automaticamente su blockchain.
A differenza degli Utility Token gli equity token vedono legata la salita (o crollo ) delle quotazioni al buon andamento del progetto e alla realizzazione di utili.
Questa nuova categoria di token sta nascendo in queste ore con l'occhio vigile del regolatore che vuole essere a conoscenza dei detentori di queste monete (kyc obbligatorio) e che non vuole perdere il controllo di un mercato che presto varra' decine di miliardi di dollari.
Insomma chi pensa che le criptovalute possono rendere l'uomo piu' libero dai controlli asfissianti dei governi e dei potenti sbaglia. Chi pensa di poter non pagare le tasse o svolgere attivita' illecite sbaglia. Certo che sara' possibile ma il controllore avra' armi micidiali per risalire al trasgressore.
La blockchain e le cripto invece servono per DISINTERMEDIARE e rendere il sistema economico piu' efficiente piu' sicuro piu' economico.
Inoltre aumentano il grado di privacy dell'individuo che diventera' proprietario e detentore dei proprio assets e propri dati personali senza bisogno di burocrazie e intermediari. in questo modo gli individui recupereranno il loro essere uomini e potranno addirittura mettere a disposizione di terzi i propri dati in cambio di una remunerazione. 
Altra categoria in fase di parabola discendente sono proprio quelle aziende che hanno sfruttato i cookies e le informazioni degli individui in rete per fare miliardi. 
Il 2018 è un anno di consolidamento di un settore che è cresciuto troppo in fretta, ma la tecnologia è cosi disruptive che assisteremo ancora a una crescita della capitalizzazione anche se la volatilita' potra' essere molto elevata.
L'arrivo dei futures e prossimamente delle opzioni attirera'  sempre di piu' capitale istituzionale. In questi mesi stanno nascendo oltre 300 fondi hedge che investiranno miliardi di dollari in questa asset class.
Insomma il mercato è piu' maturo dell'inizio 2017. Moltiplicare per 50 volte la propria ricchezza non sara' cosi facile ma in questo mercato aspettarsi un ritorno del 200% 300% a 12 mesi è altamente probabile.
Ma puoi essere vincente in questo mercato solo se conosci molto bene la tecnologia sottostante e i suoi sviluppi, se conosci bene gli imprenditori che lanciano i token, il loro team e i loro partner, se sei nella stanza dei bottoni.
Le nostre societa' in svizzera sono ben posizionate in questo processo e siamo la realta' sicuramente piu' importante in svizzera e in Italia.  Il nostro business plan prevede nel 2018 di farci conoscere in tutto il mondo grazie alla patecipazione a conferenze ed eventi internazionali e che ci vedra' protagonisti.
Inoltre le nostre aziende stanno aprendo degli uffici nei posti dove c'e' il denaro e l'interesse di importanti players istituzionali. Da Mosca a HK, da Dubai a Londra, da Panama a......
Buon 2018 a tutti voi ! e regalatevi una piccola esposizione cripto...sara' una piacevole sorpresa.


Share/Bookmark

PROGETTO MINIERA IN BULGARIA NUMERO 2 ! SI PARTE

Il 2 gennaio volo a Sofia per costituire una societa' che si occupera' di investire in MINING DI CRIPTOVALUTE.
Dopo aver sperimentato dal mese di agosto a oggi una prima miniera a Sofia e aver verificato che tutto funziona per il meglio ecco che partiamo con una seconda miniera con il 2018.
Il Fatto Quotidiano ha dedicato ieri una pagina intera alla nostra prima miniera, qui di seguito trovate la storia di 0301 e di Gianluca Ivan e tutto il nostro team di minatori.
Il basso costo della corrente elettrica e la bassa tassazione aziendale sono fattori critici di successo del nostro progetto. Ma quello che veramente conta è la competenza del team di minatori. 
Abbiamo potuto verificare in questi mesi che lavorano bene e sono un team che molti ci invidiano.
La nuova societa' verra' costituita il 3 gennaio. Avremo azioni con diritto di voto in mano a poche persone che possono decidere le strategie aziendali (nel board avremo anche il nostro Giacomo Zucco). Avremo poi azioni senza diritto di voto ma solo con diritti di godimento dei frutti.
Una volta costituita la societa' avremo un periodo di 45 giorni per la sottoscrizione dell'intero capitale sociale. A meta' febbraio si partira' con gli investimenti in macchine. La logistica è gia' pronta cosi' come i minatori.
Il ritorno di questi investimenti? NON LO SI PUO' DETERMINARE A PRIORI dipende infatti da troppe variabili
1) prezzo delle monete
2) obsolescenza delle macchine piu' o meno veloce
3) potenza di calcolo

Quindi a chi mi chiede quanto profitto si puo' fare rispondo che le perdite possono essere pari al capitale sociale!!!
E' rischio di impresa non una passeggiata con un titolo governativo. Ma abbiamo dimostrato a noi stessi di essere capaci e attenti al mercato. Abbiamo delle strategie per ridurre il rischio e il mercato delle cripto è tutt'altro che arrivato.
PER MAGGIORI INFORMAZIONI SUL PROGETTO MINING
MERCATILIBERI@GMAIL.COM








Share/Bookmark